Rumo, ospiti dell’Associazione Rumès

Oggi a Rumo, insieme all’Assessore Mirko Bisesti, abbiamo incontrato l’Associazione Rumès che, insieme ai Comuni, Asuc, Apt ed ai tanti volontari che la compongono, si dedica alla riscoperta di antiche tradizioni, di geologia, archeologia mineraria e tanto altro.

Madri lavoratrici: unanimità per la proposta della Cons. Vanessa Masè

Oggi in Consiglio regionale è stato approvato all’unanimità, con 63 voti favorevoli, il Voto sul tema delle mamme lavoratrici che ho presentato con le firme anche dei colleghi Mattia Gottardi, Walter Kaswalder, Luca Guglielmi e Mario Tonina. Non mi è possibile taggare gli altri 58 nomi, ma tra le colleghe una particolare attenzione vi è stata anche da parte dei consiglieri Giulia Zanotelli e Stefania Segnana, sensibili al tema anche nella loro precedente veste di parlamentari.

Caccia, iniziata la discussione del disegno di legge Masè

E’ iniziata ieri la discussione in Aula sulla modifica della l.p. 24/1991.
Non essendo disponibile il filmato del mio intervento per la par condicio elettorale, riporto il testo:

Reti 5G: facciamo chiarezza

La UE sta spingendo sugli Stati membri per la diffusione delle reti di quinta generazione, le cosiddette 5G, una nuova tecnologia digitale molto più potente di quelle fino ad ora utilizzate. Molte sono le domande che scaturiscono da più parti e a queste domande ho cercato, nella mia attività di Consigliere, di avere delle risposte che cominciano a fare un po’ di chiarezza e mi riserverò di approfondire l’argomento con future iniziative di informazione.

Pesca ed allevamenti ittici: mozione per far fronte ai danni dovuti ai cormorani

La Cons. Vanessa Masè ha depositato in Consiglio provinciale una proposta di mozione che cerca di dare una risposta a quanti nel settore della pesca e degli allevatori ittici si trovano a subire i danni dovuti al numero sempre crescente di cormorani, senza contare i danni alla fauna ittica. Di seguito il testo della proposta.

Tione: ospedale che cura con cura

Oggi visita istituzionale presso l’Ospedale di Tione ed al cantiere della struttura “Dopo di Noi” della Fondazione Piovanelli-Pellegrini.
E’ stato confermato l’impegno della Giunta per dotare le strutture di Valle del personale medico e sanitario necessario al mantenere servizi efficienti e funzionali sul Territorio.

Aldo Moro e l’autonomia

“L’Autonomia non è un semplice insieme di norme o uno status giuridico: significa invece far da sè, assumendosene appieno la responsabilità; gestire in prima persona le risorse, avere una propria autonomia legislativa in ordine alle materie fondamentali per la vita della Comunità , facendo così che ogni cittadino contribuisca fattivamente alla vita pubblica.” Così interviene oggi sulla stampa la Cons. Vanessa Masè in un suo editoriale.

Sul quotidiano Il Trentino, 13 marzo 2019.

Anniversario del rapimento di Aldo Moro

Cons. Vanessa Masè

Ricorre in questi giorni l’anniversario del sanguinoso rapimento di Aldo Moro ad opera delle Brigate Rosse, avvenuto il 16 marzo 1978. Moro fu tra i fondatori della Democrazia Cristiana, deputato dell’Assemblea Costituente, più volte ministro e cinque volte Presidente del Consiglio. Quando fu rapito era presidente della Democrazia Cristiana e venne ucciso dopo 55 giorni di prigionia.